È una tendenza generale italiana, ma spetta al Veneto la “pagella” dei numeri da record per il turismo. Sono 15,8 milioni le presenze in più nel 2011, pari ad un +8,1% di arrivi. Per un totale di ben 63,4 milioni di persone che hanno scelto la nostra regione come meta di viaggio.

Non male se si pensa che la crisi sta facendo registrare contrazioni un po’ ovunque.

Vacanze più brevi (soggiorni di 4 notti circa) ma amate da tutti: si confermano le presenze dei tedeschi (ben il 21,5 % del totale). Non mancano comunque gli italiani (+ 2,6%) sono ritornati gli americani (+10,8%). Ci scelgono i russi con un +33, 7% e i brasiliani con un +34%.

Anche se il vero boom lo fanno gli arrivi dalla Cina. In testa alla classifica degli aumenti con un + 45, 4%. E al turismo cinese deve sapersi allora adattare il nostro belpaese, per non perdere un’occasione importante.

Qualche consiglio? Evitate di proporre tour tra le cantine, visto che notoriamente i cinesi bevono poco. Puntate invece su aree sportive, palestre &c., e offrite pacchetti di visite guidate.