Tema delicato, quello dei pezzi di ricambio per le auto. Anche perché la loro efficienza incide fortemente sulla sicurezza dei veicoli. Ma adesso forse il mercato illegale piegherà la testa. Perché una maxi retata ha portato all’arresto di una rete di oltre 27 società coinvolte in tutto il Nord Italia, che trafficava in ricambi “taroccati”.

Il giro d’affari? Supera i 6 milioni di Euro. E chissà quanti danni collaterali!