Se la testa ruba lo spazio al cuore…

Se la testa ruba lo spazio al cuore…

 Nuove facce del mercato (anche delle polizze) dell’auto in Italia

Il parere di Anna Fasoli

Non è facile decidere. Mentre i numeri del mercato gettano grigio sul grigio, e non arrivano dalle case automobilistiche novità così entusiasmanti da “forzare la mano”, ecco che la scelta dell’auto e di tutto ciò che vi si riferisce diventa una “scelta di testa”.

Cosa inconsueta per un popolo innamorato da sempre dei motori. Allora ecco che se sono cervello e portafogli a guidare l’acquisto, anche stabilire quale possa essere il costo di una polizza assicurativa, sul nuovo o sull’usato, con garanzie accessorie o meno, assume un’importanza forte (ed è giusto che ce l’abbia), ma talvolta persino “esagerata”. Che cosa intendo? Intendo che cominciano a arrivare in agenzia clienti “stressati” dalla continua comparazione di preventivi sul web, da una massa di decisioni, in apparenza minute, che devono assumere di volta in volta, tanto che alla fine l’unico criterio diventa quello del risparmio. Ma sappiamo tutti che non sempre (anzi raramente…) risparmio e sicurezza vanno a braccetto.

Certo, con questo sono perfettamente convinta che il cliente debba ottenere dal proprio agente assicurativo le migliori condizioni economiche possibili, ma con questo deve essere certo di sottoscrivere una polizza che sia tale, e che svolga dunque il compito che le spetta: una tutela ad ampio spettro. Perché altrimenti se ne vanifica il contenuto personale, anche la stessa funzione sociale.

Allora ecco che si torna al “solito” problema di fiducia. Se si intesse con il proprio assicuratore un rapporto tale, si deve avere la certezza che spetterà a questi, con la professionalità che lo caratterizza, di consigliare il miglior modo di proteggersi al prezzo adeguato. Solo così si “disinnescherà” questa specie di corsa al fai-da-te assicurativo di cui, temo, si vedranno gli effetti (dolorosi) tra qualche anno.

Insomma, la testa ci vuole per scegliere un’auto, ma se dimenticate il cuore… 

ARTICOLI CORRELATI

2016-11-23T10:51:34+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto