Aziende agricole: com’eravamo, come siamo

Aziende agricole: com’eravamo, come siamo

1.620.844 : tante ne ha censite l’Istat. Sono le aziende agricole e zootecniche attive in Italia   nel 2010.

Un numero che registra un calo del 32,4% negli ultimi dieci anni.

Cresciuta, però, la dimensione media aziendale arrivando a 7,9 ettari di superficie agricola utilizzata (Sau) con un incremento del 44,2 per cento. Con una Sau complessiva utilizzata in Italia costante: 12,9 milioni di ettari in calo (solo – 2,5% rispetto al 2010).

Si è trattato di un processo di “selezione naturale”: dal mercato sono uscite le piccole (meno di 30 ettari), a favore di un aumento delle grandi.

Permane la formula familiare: la conduzione è di questo tipo nel 96%. Aumenta però la diversificazione nei contratti di possesso: affitto + 50,3% uso gratuito + 110,8% raggiungendo una quota del 38,1% del totale (contro il 23% di dieci anni fa). Così come si è registrato un aumento della trasformazione in società (+48,2%). Un esiguo 3,6% del totale delle aziende censite, certo, ma molto potenti: coltivano 17,7% della superficie agricola utilizzata in Italia.

Grande exploit anche per le aziende agricole “rosa”, cioè condotte da donne. Occupano ben il 30,7% del totale, con più forte penetrazione nel Mezzogiorno (dove riguarda il 34,7% del totale delle aziende) e del Centro (dove si colloca al 31,9% per cento). E nel sud si concentra anche la maggiore fetta della produzione da agricoltura biologica: ben il 63% del numero complessivo di aziende bio sul territorio (che rappresentano  il 2,7% del totale).

ARTICOLI CORRELATI

2016-11-23T10:51:40+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto