Altro che Cenerentole! Le due ruote scoppiettano e la fanno da padrona in un traffico che s’ingorga sempre più nelle grandi città, da una parte, e per soddisfare la voglia di libertà e gite on the road dall’altra.

+13,3% per le due ruote a motore, trainate dalle moto (+21,6%) e dagli scooter (più importanti come segmento per i volumi maggiori, con un +8,6%), dicono i dati di Confindustria Ancma.

Un’attenzione particolare poi va alla bici elettrica che sembra mettere d’accordo sportivi, appassionati e ecologisti.

+121% di vendite con una produzione in crescita del 40,5% che porta gli esemplari venduti nel 2016 a 124.400, a fronte di un calo del mercato della tradizionale, evidente anche se contenuto.

Ma un’ombra si addensa (almeno per il mercato assicurativo): perché con l’incremento di diffusione della bici elettrica è boom anche nelle vendite dei cosiddetti kit di modifica. Piccoli, devastanti “trucchi” che di fatto modificano la logica del mezzo per trasformarlo in motorino.

E le garanzie assicurative?

Eh già… per ripetere una tanto nota pubblicità d’un tempo: vavavuma!!!