Signor Vigile, non mi identifico! La Consulta dice ok alla multa aggiuntiva

Signor Vigile, non mi identifico! La Consulta dice ok alla multa aggiuntiva

C’è un prezzo… per l’anonimato, quando si tratta di contravvenzioni stradali. A riconoscere la validità della multa aggiuntiva per chi si rifiuti di declinare le proprie generalità. La questione, che era stata sottoposta alla Corte Costituzionale per presunta illegittimità, è stata respinta.

Insomma quegli attuali 286 euro, previsti dall’articolo 126-bis del Codice della strada per omessa comunicazione del conducente quando quando riceve un verbale d’infrazione, resta. Di fatto si tratta di una multa supplementare pagando la quale è possibile evitare la decurtazione dei punti e la sospensione della patente se la persona che guidava non era stata identificata subito.

Pochi “giochetti” dunque. E siete avvertiti.

ARTICOLI CORRELATI

2017-02-23T11:11:58+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto