Lo scettro della birra e gli equilibri sconvolti (anche qui) dalla Cina

Lo scettro della birra e gli equilibri sconvolti (anche qui) dalla Cina

  Questa volta ci stiamo letteralmente perdendo … in un bicchiere di birra.

Sì, proprio così: a scorrere l'analisi stilata da Bloomberg sulle etichette di birre più vendute nel mondo, ordinate per quote di mercato detenute, beh, un po' di pelle d'oca non se la risparmia nessuno. Basti sapere che nelle prime dieci al mondo si deve attendere la terza posizione per trovare una americana, la BUD Light, e la settimana per l'olandese Heineken. Il resto? Cina, Cina e ancora Cina, inframmezzata da un qualche "sorso" di Brasile.Non ci credete? Guardate qui le più vendute nel mondo (per quote di mercato):

1.     Snow (Cina) 5,4%

2.     Tsingtao (CINA) 2,8%

3.     BUD Light (USA) 2, 5%

4.     BUDweiser (USA) 2,3%

5.     Skol (Brasile) 2,2%

6.     Yanjing (CINA) 1,9%

7.     Heineken (Olanda) 1,5%

8.     Harbin (CINA) 1,5%

9.     Brahma (BRAsile) 1,5%

10. Coors Light (USA) 1,3%

ARTICOLI CORRELATI

2016-11-23T10:51:20+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto