Congedi per i neo papà: è boom

Congedi per i neo papà: è boom

Sono sempre di più i papà che scelgono di stare a casa appena arriva il bebè. Si parla di un 80% in più nel corso del 2013/2016.

Introdotto dalla legge 92/2012, il congedo prevedeva un giorno di astensione obbligatorio (compatibile con quello della mamma) e di due giorni per quello facoltativo, in questo caso alternativo a quello dell’altro genitore.

Dall’anno scorso quello obbligatorio è stato portato a due giorni, che diventeranno quattro nel 2018.

Mentre il facoltativo è sparito.

ARTICOLI CORRELATI

2017-06-26T09:04:29+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto