Evviva lo sport d’alta quota, ma solo se si sa stare alle regole

Evviva lo sport d’alta quota, ma solo se si sa stare alle regole

 Visto che quest’anno, complice il tempo degli scorsi giorni, nessuno può certo lamentarsi dell’assenza di neve, vediamo di godercela e farlo nel modo giusto.

Perché la montagna, si sa, è una straordinaria risorsa, ma solo se si rispettano le regole. Esattamente come accade quando si guida per strada.

A dare una mano agli sciatori anche quest’anno ci ha pensato la Polizia di Stato che ha stilato un breve, ma efficace decalogo.

Ricordando la legge 363/2003, e in particolare gli articoli 13, 10, 12, 2 e 8, ecco i consigli da non dimenticare:

1)      È vietato fermarsi dietro ai dossi, alle curve cieche e al centro della pista, perché crea un pericolo per lo sciatore che viene da monte.

2)      Negli incroci sulle piste, lo sciatore che arriva dalla pista secondaria deve sempre dare precedenza a quello che arriva dalla pista principale. Lo sciatore che sta a monte deve sempre fare attenzione a chi lo precede.

3)      Il casco è obbligatorio per tutti i minori di 14 anni e chiunque entri negli snow park.

Naturalmente chi non rispetta queste norme è soggetto a multe pecuniarie esattamente come sulla strada. E come sulla strada, questa volta è il nostro consiglio di assicuratori, è importante dotarsi di una polizza RC per danni eventualmente arrecati a terzi. Benissimo una RC Capofamiglia e per gli sportivi, una formula pensata per chi pratica attività amatoriali. I costi sono molto contenuti ma la sicurezza è grandissima.

Chiedete in agenzia e…buona discesa a tutti!

ARTICOLI CORRELATI

2016-11-23T10:51:29+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto