È vero: in dieci anni, tra il 2000 e il 2010, le coppie coniugate con figli sono diminuite  (-739mila), mentre sono aumentate le coppie non sposate con figli (+274mila) e le famiglie con un solo genitore (+345mila). Le famiglie ricostituite (formate da partner con un matrimonio alle spalle) sono diventate 1.070.000. Quelle ricostituite coniugate sono aumentate di 252mila unita', arrivando in totale a 629mila.

Ma se il format cambia è perché si cerca, senza sosta, quello “giusto”.

Lo dice il Censis, che ha presentato a marzo il nuovo rapporto sull’Italia che cambia. La voglia di relazione si afferma come vera grande regista della nostra vita. Tramontati gi individualismi, le ansie di affermazione personale e di scalata verso il successo, a gestire i nostri desideri è la spinta verso uno scambio più collettivo.

''Per il futuro, i valori che faranno l'Italia e gli italiani –sintetizza il rapporto- sembrano poggiare sempre meno sulla rivendicazione dell'autonomia personale e sempre piu' sulla riscoperta dell'altro, sulla relazione e la responsabilita'. Sono valori che in questa fase fanno emergere scintille di speranza che vanno pero' alimentate e potenziate, affinche' possano diventare un nuovo motore di crescita socio-economica e civile del Paese''.

 

Info su:

http://www.osservatorionazionalefamiglie.it