O che bel mestiere fare il pasticciere…

O che bel mestiere fare il pasticciere…

 Il ritornello rimbalzava nelle orecchie di qualche generazione fa, quando, nel 1939, la voce di Gilberto Mazzi cantava: "Se potessi avere mille lire al mese".

Secoli, ere geografiche, penseranno i giovani virgulti nelle famiglie italiane oggi. Gli stessi che, alla fatidica domanda: "Che cosa farai da grande?", risponderebbero con un boh, alcuni, altri con una sfilza di nomi di professioni già difficili da pronunciate, figurarsi da immaginare.



Fatto è che proprio sul pasticcere si apre il "famoso" gap generazionale, quella distanza siderale quanto criptica che fa sentire gli uni troppo vecchi e gli altri…troppo marziani.

Sul pasticcere? Vi chiederete. Pasticciere e gelataio, per la precisione. Sono queste, infatti, le professioni che continuano ad assumere e che anzi bramano assunzioni. Tanto per capirci, nel 2013 ( in piena crisi occupazionale) il 13% delle domande è andato deserto. Chi cerca, insomma, non sempre trova.

ARTICOLI CORRELATI

2016-11-23T10:51:29+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto