Tutti al mare? No, sì, forse…

Tutti al mare? No, sì, forse…

Un -5,7% generale per i viaggi con pernottamento in Italia e all’estero nel 2012. Il dato reso noto dall’Istat a febbraio, nell’annuale rapporto che fotografa vizi e virtù del Belpaese in viaggio, parla di un movimento di 78 milioni e 703 mila. 

 

A rimetterci soprattutto la voce vacanze (che rappresentano l’87,3% del totale): -5,3%, segnando un trend già in atto dal 2009, ma con una lieve “tenuta” rispetto al bimestre 2010-2011.

Insomma, il periodo estivo rimane il vero momento delle vacanze nel Belpaese, nonostante il clima abbia riservato qualche spiacevole sorpresa…

I viaggi con mete italiane, il 79,4% del complesso dei viaggi, subiscono il calo più significativo: -8,3%. La flessione riguarda soprattutto i viaggi verso le regioni del Centro (-15,5%), in particolare quelli per vacanze brevi (-21,2%).

I viaggi verso l’estero mostrano, nel complesso, una sostanziale stabilità, con un aumento dei flussi diretti verso i paesi extra-europei (+31,4%).

Segno meno per le vacanze in montagna (-20,7%) e le visite a città o località d’arte (-18,9%), mentre aumentano le vacanze al lago, campagna e collina (+52,5%).

Risultano in flessione le vacanze lunghe in albergo (-16,9%) e quelle brevi in abitazioni di proprietà (-24%). Restano invariati i viaggi nelle strutture ricettive collettive e negli alloggi privati.

La prenotazione diretta si conferma la modalità preferita di organizzazione del viaggio, impiegata per il 52,7% dei viaggi, una quota stabile rispetto al 2011.

L’auto si conferma il principale mezzo di trasporto ed è utilizzata nel 60,5% dei viaggi, soprattutto per le vacanze (63,7%).

Ps: non dimenticate la carta verde!!!!

 

http://www.istat.it/it/archivio/81980

ARTICOLI CORRELATI

2016-11-23T10:51:35+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto