Ufficiale: si parte!

La prima tappa del complesso, complicato, inestricabile sistema che ha infine portato all’Ape volontario, il piano pensionistico, è pronta a partire.

La “carta di identità”?

Tasso annuo nominale lordo (Tan) del 2,838% in fase di erogazione e del 2,938% sul periodo di ammortamento.

A questo valore corrisponderà un tasso annuo effettivo globale (Taeg) lordo compreso tra il 5,89% e il 6,23%, a seconda che venga richiesto un anticipo di 43 o 12 mesi prima della pensione, per un costo al netto del credito fiscale compreso tra il 3,31% e il 3,43% per cento.

Quanto all’aspetto più strettamente assicurativo, va ricordato che il finanziamento-ponte è esentasse, mentre l’assicurazione in caso di premorienza del beneficiario svincola la pensione di reversibilità agli eredi da ulteriori oneri di rimborso.