Che gli errori, in ambito economico, generino conoscenza, e tanta, è cosa risaputa da sempre. Eppure ci voleva un libro di case history, scritto oltre mezzo secolo fa, a ricordarci quanto la memoria a volta vacilli e, nella frenesia dell’attenzione all’istante, del qui ed ora, si perdano lezioni preziose.

Ma ecco che arriva un libro, il cui titolo Business Adventures ( di John Brooks, Einaudi) mette l’accento sulla natura reale di ciò che è appunto l’investimento economico: un’avventura. Che, come ogni epica che si rispetti, dalla notte dei tempi, ha bisogno di curiosità per essere compresa e vissuta.

Non solo conti, dunque. Ma anche tanta, tantissima immaginazione.