Di rischi, come risparmiatori, ne abbiamo davvero abbastanza. È questa la ragione per cui, appena un prodotto si rivela sicuro, tende a chiamare a sé molte adesioni. Se le normative sulla previdenza sembrano più “dinamiche” delle montagne russe, gli andamenti bancari più spericolati d’un tagadà, ecco che investimenti sicuri come le unit-linked ottengo a ragione numeri rilevanti.

E rassicurazioni sulla solvibilità delle compagnie assicurative arrivano anche dagli stress test condotti dall’Eiopa, l’Autorità europea delle assicurazioni e dei fondi pensionistici aziendali. Secondo i risultati raccolti, infatti, la patrimonializzazione complessiva del sistema italiano è migliore di quella media europea.

Un’altra simulazione, questa volta presentata nella Financial Stability Review dello scorso novembre (2015), dimostrava che i coefficiente di solvibilità delle compagnie italiane era il migliore nei vari scenari ipotizzati. Battendo di gran lunga i tedeschi.