Altro che cicala e formica! Ormai anche la formica sembra diventata “sconsiderata”… A guardare l’infinito “Tagadà” delle borse, le infauste sorti delle banche, le congiunture economiche generali, pare che nessun investimento finanziario metta davvero al sicuro.

A meno di puntare, invece, proprio sul futuro. Scegliendo un piano previdenziale che si ancora alla sola forza ancora reale e non virtuale, ovvero il lavoro.

Se dunque appartenente alla schiera di quelli (sempre più numerosi) che sono stanchi di sentirsi in balia di ombre e accordi, di salvataggi e informazioni schizofreniche su obbligazioni, bail- in, borse, mercati, forse è venuto il momento di passare in un’agenzia assicurativa e costruire un piano previdenziale. Trasparente, duttile e a portata di tasche. Oltre che di futuro, naturalmente!