Più assunzioni stabili? Qui ci vuole la previdenza integrativa

Più assunzioni stabili? Qui ci vuole la previdenza integrativa

custumer signing loan contract in front of banker

I dati dell’Osservatorio sul precariato resi noti dall’Inps sono interessanti: le assunzioni stabili risultano in crescita a settembre, confermando un trend iniziato a gennaio di quest’anno. E se è vero che si tratta di una “fotografia” del solo settore privato comunque va presa sul serio .

I contratti a tempo indeterminato piacciono, quelli a termine molto meno. Ma se di stabilità vogliamo davvero parlare, è necessario che i neo assunti si concentrino fin da subito ad associare al trattamento che ricevono un pensiero concreto sul futuro ovvero sul tempo della pensione.

Insomma nel momento stesso in cui si firma per essere assunti sarebbe bene firmare anche per sottoscrivere un Piano di Previdenza Integrativa (Pip) capace di dare al nuovo impiego il vero significato esistenziale che ha: quello di garantire di accumulare nel presente quanto necessario a vivere bene anche “poi”.

ARTICOLI CORRELATI

2018-12-11T17:11:45+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto