Siccità: l’assicurazione è la giusta strada. Il parere di Anna Fasoli

Siccità: l’assicurazione è la giusta strada. Il parere di Anna Fasoli

Pianura Padana 2017: le mucche necessitano di docce costanti, i raccolti vanno realizzati all’alba. La terra si spacca come meloni al sole. Questa fotografia è ormai consueta per la zona che nel 2003 registrò quella soglia superata dei 40° e una moria di vitellini impressionante.

Di anni ne sono passati quattordici. La colonnina di mercurio s’impenna facilmente. E l’allarme resta alto. Già ad aprile, il consorzio di bonifica veronese ha scritto: “La situazione della siccità è grave”
“In alcune zone del comprensorio – scrivono il Presidente Tomezzoli e il Direttore Generale Bin – specialmente nei Comuni di Pescantina, Bussolengo, Sona, Castelnuovo, Valeggio e Villafranca, in gran parte irrigati ancora a scorrimento, la situazione è molto difficile”. Né le cose sono cambiate, estendo il problema a macchia di leopardo in ogni territorio che si occupi di agricoltura, vale a dire tutto lo Stivale.

In ambito assicurativo, grazie alle sinergie tra Compagnie e Consorzi, ai dialoghi ai vertici con il governo e alla sensibilizzazione di tutti i soggetti coinvolti, qualcosa si è fatto, si sta facendo e sono certa si farà.

Qualcosa che può diventare molto, e persino moltissimo, proprio se si diffonde una cultura di prevenzione sul territorio che in Veneto ha non solo slancio ma anche estrema propositività.

Un esempio per tutti? Nel 2012 il Consorzio di difesa veronese (Codive) studiò una polizza allora del tutto inedita capace di supportare in caso di mancata produzione agricola causata dalla siccità l’impresa agricola danneggiata. Per la prima volta in Italia,  seppure a livello sperimentale e per le sole le aziende montane, si elaborò concretamente uno strumento per non lasciare le aziende da sole.

E’ la strada – su cui continuare.

 

ARTICOLI CORRELATI

2017-06-26T12:59:18+00:00
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto