Un po’ di storia

Un po’ di storia2016-11-23T10:51:08+00:00

Per chi ha quasi trentatré anni di esperienza, un po’ di storia è d’obbligo. Abbiamo pensato di ripercorrerla con un racconto, che dedichiamo a tutti i grandi protagonisti del nostro lavoro, i clienti, e alle forze operose che ne “oliano”, con costanza e passione, ogni mattino e pomeriggio (anche durante la pausa pranzo), ogni giorno non festivo dell’anno, il motore pensante.

Novembre. Novembre è mese di castagne e profumi in campagna. La vendemmia è conclusa e così la raccolta della frutta. La terra si prepara ad un tempo nuovo, ad un riposo necessario, perché tutto riprenda, più rigoglioso che mai, a primavera.

Ma novembre è mese di inizio per la Fasoli&Fontana. È a novembre del 1983, infatti, che l’ufficio, insediato a giugno di quell’anno, nella prima sede di viale Alcide De Gasperi, al civico 43, si mette davvero in moto a pieno ritmo. Il tempo cambia, si attendono le prime gelate. E al tempo la Fasoli&Fontana àncora una fetta importante del proprio lavoro.

Nata come subagenzia che affianca un’altra società in accomandita semplice del gruppo La Previdente Assicurazioni S.p.a., si confronta, infatti, con un portafoglio clienti che conosce un orientamento netto verso il cosiddetto ramo grandine, che risente di una forte stagionalità.

È il punto di partenza, il tessuto su cui filare.

Un tessuto agricolo che, però, sta conoscendo grandi balzi in avanti, che sta accelerando le mosse. Sono gli anni Ottanta, i mitici anni Ottanta e anche l’operosità veneta, tanto accorta e ponderata, è pervasa dalla ventata di euforia che il benessere economico infonde.

Sono tempi di progetti, di crescita, e a sapersi organizzare bene si possono gettare le basi più solide anche per i figli, i nipoti, persino dopo. Organizzarsi vuol dire anche prevenire eventi negativi. Dunque assicurarsi.

È dunque novembre il mese che viene ricordato come riferimento di inizio alla Fasoli&Fontana. Un giovedì, per l’esattezza, giovedì 20 novembre, festa di San Benigno, (a pensarci è un bel segno no?).

Quella mattina, i soci dell’agenzia entrano negli uffici di Bussolengo con una buona dose di energia e quella sottile, invisibile, elettricità che accompagna ogni gesto che sigla la storia. Un gesto minuto, quotidiano, eppure che si sa che porta con sé, oltre al presente, anche un pezzettino di futuro.

Si lavora sodo, ci si sposta, si ricevono telefonate, persone, si vistano capannoni, aziende, terreni.

Così, partendo dal ramo grandine, si sviluppa una più intensa attività programmatica della Fasoli&Fontana, volta a recepire le esigenze dei clienti, a tradurle in polizza, ritagliando e adattando gli strumenti di cui dispone per le circostanze concrete di ogni singolo cliente. Allora, progressivamente, si cresce. Si cresce insieme. Né rende abbastanza l’idea parlare di portafoglio clienti.

Perché sono i singoli, uno per uno, a farsi protagonisti, alla Fasoli&Fontana. Si sfugge, quanto più possibile, dalle catalogazioni fredde, dalle “formule prestampate”. La volontà va nella direzione di offrire un servizio ad hoc, come i sarti dell’alta moda si differenziano dal pret-à-porter.

Ascoltare e trovare le soluzioni: attraverso questa strada, la clientela aumenta di numero e di importanza. C’è bisogno di più spazio.

Così, nel 1989, a novembre, la Fasoli&Fontana trasferisce gli uffici nella nuova sede, quella attuale, pochi civici più avanti, al 49 di viale Alcide De Gasperi, sempre a Bussolengo. A distanza di qualche anno, nel gennaio del 1993, si giunge anche ad un mutamento societario. La Fasoli&Fontana diventa agenzia e afferma con più vigore uno stile che farà sempre più proprio.

Rigore, concretezza, operosità, a cui fanno da contralto un’intraprendenza e la volontà di migliorare incessantemente, che la spinge ad affrontare, da pioniere, nuovi ambiti, perfezionando sempre più l’efficienza e la conoscenza.

Investe in innovazione, la Fasoli&Fontana, quando l’innovazione significa maggiore trasparenza e garanzie per i clienti. È tra le prime agenzie in Italia a ottenere la certificazione di qualità ISO (già nel 2001) e a predisporre un archivio ottico all’avanguardia. Investe in fiducia, e lo fa “coccolando” i propri interlocutori, con i quali spesso nascono anche progetti professionali condivisi e di ampio respiro.

Per questa strada, con la pazienza e la solidità che infonde il lavoro quotidiano e minuzioso, la Fasoli&Fontana si afferma nel mercato in cui opera come referente di professionalità e serietà. Agricoltura, floricoltura, enologia si evidenziano come settori trainanti accanto a quelli dell’industria, dei trasporti, della piccola e media impresa, dell’artigianato, che tanta parte svolgono nell’economia veneta e in quella italiana in generale.

Un occhio di riguardo rimane sempre per l’area sinistri e per tutti gli strumenti a tutela della famiglia, della salute, del patrimonio, nella convinzione che dove si può fare meglio, si deve fare meglio.

Solidità e visionarietà – continuità con il passato e proiezione verso il futuro – sono i pilastri che muovono l’azione quotidiana di questa realtà che, grazie alle acquisizioni di agenzie nell’aprile 2009 prima e del febbraio 2010 poi, si fa forza di un raggio di azione ampio e diversificato.

La ricerca è costante e di primaria attenzione. Nuovi prodotti si affiancano a quelli consolidati, l’aggiornamento è volto a migliorare le conoscenze per rendere più comprensibile e agevole la polizza da parte del cliente. Perché questo è sempre l’obiettivo finale di ogni azione: rispondere alle richieste, nel modo migliore possibile.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Leggi di più | Accetto