1,4 miliardi. Tanto costerà al Made in Italy l’American First di Trump. E a dirlo è il Ministero delle Politiche Agricole, che ricorda come l’Italia sia il quinto partner commerciale degli States, con un’esportazione per oltre 40 miliardi.

Gli Usa assorbono infatti il 10% delle spedizioni agroalimentari italiane extra-Ue per un valore di 3,8 miliardi, costituito per oltre il 35% dal vino con 1,3 miliardi, seguito da olio, formaggi, pasta, dolci e ortofrutta trasformata. Dal 2010 a oggi le spedizioni sono cresciute del 70 per cento.

Se scatterà il proibizionismo previsto,

Container im Hafen von Antwerpen, Belgien

secondo le stime Ismea, l’Italia potrebbe perdere fino a 1,4 miliardi, di cui 300 milioni solo nell’agroalimentare.