Di droni, algoritmi e sensori già ci eravamo abituati a parlare, ma per blockchain e bid data la nostra agricoltura è davvero preparata?

Certo è che l’informazione più è ampia, più innesca innovazione. Disporre di un sistema della qualità certificata tra prodotti Dop, Igp e biologici ne stimolerà la diffusione.

La grande quantità di dati oggi disponibile raccolti in forma digitale e talvolta ancora cartacea va integrata con le informazioni che possono venire dall’ “Internet of things”.