Regole sempre più rigide per essere Parma Dop.

A deciderlo il Consorzio di tutela del Prosciutto di Parma Dop: 8,5 milioni di cosce di prosciutto prodotte, 1,7 miliardi di euro di fatturato realizzato per il 30% all’estero. O le regole saranno più severe e rispettate o niente.

Quattro grandi categorie:

  • rafforzamento delle garanzie sulla terzietà dei controlli,
  • varo di una task force di esperti dedicata alla certificazione,
  • modifica e rafforzamento del sistema dei controlli
  • revisione del disciplinare di produzione, ovvero il complesso di regole che sovraintendono al processo produttivo del Prosciutto di Parma Dop

Primo della classe in assoluto!