A luglio Ismea ha comunicato un dato allarmante: le coltivazioni specializzate di una delle regine della tavola sono in caduta libera. Stiamo parlando delle pesche, che già lo scorso anno avevano segnato una riduzione enorme della produzione.

Ma il 2021 non sta andando meglio.

Come non bastasse, l’aumento dei costi di produzione sta piegando un comparto di eccellenza che sarebbe davvero assurdo lasciare in disparte.