Tra gli effetti previsti da quest’anomala situazione di emergenza e crisi c’è anche il rischio di una sonora stangata sui pedaggi. La causa? Il coincidere dell’assenza di traffico sulle nostre reti proprio nel momento i cui si stava sbloccando il nuovo sistema tariffario. A questo si aggiunga il carico già stimato di spese, circa 40 miliardi, per sanare il degrado per omessa manutenzione et voilà, i timori sono più che fondati.

Né sarebbe il momento giusto per trasferire sugli automobilisti un simile costo…

Staremo a vedere.