Non è un gran primato, diciamolo. E soprattutto per noi italiani, da sempre innamorati delle belle macchine. Nel nostro paese c’è la culla dei motori più blasonati del mondo. Eppure restiamo quelli in Europa con il parco auto più vecchio.

Così l’idea degli incentivi che stanno per essere approvati nella legge di bilancio mira proprio a innescare voglia di novità a quattro ruote.

Come?

  • Cominciando dalle auto elettriche, per cui è stabilito  un bonus fino al 40% delle spese sostenute per acquistare un’automobile elettrica entro il 2021, per chi ha un Isee inferiore ai 30mila euro e a patto che il veicolo abbia un costo sotto i 30mila euro
  • Per le altre aumenta il bonus, relativamente a determinate tipologie di auto. Quelle con emissioni di CO2 fra 0 e 20 g/km, dunque un’elettrica o ibrida ricaricabile, avrà un incentivo di 10.000 euro se rottamerà contestualmente una vecchia auto, e di 8.000 euro senza rottamazione