Si inaspriscono le pene comminate a seguito di violazioni del codice della Strada. E insieme all’attenzione conviene potenziare anche la propria assicurazione.

Nuove responsabilità e reati, come l’omicidio stradale, sono stati previsti con le modifiche al Codice della Strada, innalzando il rigore, per esempio verso chi si trovi a guidare in stato di ebbrezza, particolarmente se neopatentato o conducente professionale.

Obiettivo sicurezza insomma, senza sconti o facilitazioni.

Giusto, giustissimo, anche se questo aumenterà il contenzioso giuridico, civile e penale.

Allora, per non trovarsi impreparati, vittime involontarie degli orientamenti giurisprudenziali, dei pareri dei periti, della scaltrezza degli avvocati, ecco che diventa necessario dotarsi di una protezione assicurativa in più: la garanzia accessoria Tutela Legale.

Grazie a questo strumento, l’assicurato potrà, se necessario, scegliere un avvocato di propria fiducia, nominare periti scelti, trasferendo sulla compagnia il carico delle spese legali, processuali e extragiudiziali, eventualmente da sostenere.

Non solo: la garanzia funziona anche all’estero, con un raggio di azione tanto ampio da sobbarcarsi le spese di traduzione degli atti.

Non esitate allora a scegliere di aggiungere questa protezione. Con un gesto semplice e immediato, vi assicurate una guida più tranquilla e sicura.

Chiedete in agenzia. Le nostre collaboratrice saranno liete di darvi tutte le informazioni che desiderate.