La Francia in campo assicurativo mette a segno un altro ottimo risultato. Se già da tempo la legge Alur (art 58,codificato all'art 9-1 della legge 10.7.65) obbliga i proprietari che occupino o meno l'appartamento, a sottoscrivere una polizza contro i rischi di responsabilità civile, mancava ancora una norma che estendesse la protezione alle parti comuni dell'immobile.

Presto fatto. Adesso nessuno può più dire: non lo sapevo.
Lo stesso non può applicarsi però all'Italia, dove la cultura assicurativa in materia di casa rimane molto molto arretrata. Ma qualcosa si muove. A seguito anche di esperienze scottanti, e forti del bisogno di limitare i rischi di imprevisti economici, i clienti domandano di più e le Compagnie si stanno mettendo al passo, offrendo prodotti duttili, capaci di adattarsi alle reali necessità. Anche se una spinta del legislatore non guasterebbe…