Si tratta di una assicurazione molto poco diffusa in Italia rispetto ad altri paesi, principalmente per 2 motivi: scarsa informazione e conoscenza del prodotto, un sistema di Welfare pubblico esteso e performante.. Ma è davvero così?

Il nostro paese si è sempre distinto per un sistema di sanità pubblico capillare, efficace, efficiente, a basso costo per il cittadino. Oramai però da diversi anni questo sistema sembra scricchiolare, e senza dubbio questa crisi pandemica ha messo in luce vecchi problemi e fatti sorgere di nuovi.

Già nel 2017 la spesa out of pocket in Italia era la più alta dell’Ue, con una media del 23,5% contro il 16% degli altri stati membri, in crescita costante dal 2009. I tempi per visite e controlli di routine si sono dilatati, idem per le visite specialistiche e diagnostiche, le terapie di pazienti cronici sono state rinviate, le operazioni ritenute “non urgenti” sono state cancellate. Il nostro sistema, travolto da un qualcosa di imprevedibile ma a cui sicuramente ci si doveva far trovare più impreparati è andato in crisi, e a farne le spese siamo stati noi tutti.

Come ti può aiutare una assicurazione sanitaria?

La assicurazione “sanitaria” o di “rimborso spese mediche” ti permette di prenotare le prestazioni velocemente e di usufruirne senza anticipare denaro, le spese infatti sono pagate direttamente dalla Compagnia.

E’ possibile avere differenti livelli di copertura, la forma più completa offre una protezione a 360° e il pagamento di una molteplicità di spese mediche sia in caso di infortunio o malattia, ma anche a livello di prevenzione. Probabilmente infatti l’aspetto che ha risentito maggiormente gli effetti di questa pandemia è stata la prevenzione, quello insomma che “si può rinviare” ma che non si dovrebbe. La polizza sanitaria include un check-up completo gratuito per anno e una visita di prevenzione odontoiatrica, perché ancora prima dell’affrontare i problemi di saluti imprevisti dovrebbe venire la necessità di monitorare la propria salute e farsi cogliere sempre meno alla sprovvista.

Insomma se è vero che il welfare pubblico è di centrale importanza per il nostro paese, non si può negare la necessità di una integrazione, non solo con polizza di protezione come la assicurazione infortuni e malattia, ma anche con delle coperture relative alle spese mediche che permettano di avere una maggiore tranquillità e una minore incertezza nel momento in cui necessitiamo di prestazioni mediche di routine o impreviste.

Come sempre, anche per approfondire la conoscenza di questo tipo di copertura, non esitare a contattarci!

 

agenzia@fasoliefontana.it – 045/7153032