63,1%: è questo il dato esatto. Fotografa il numero di pensionati come meno di 750€ al mese. Troppo rapido ( e errato), fanno sapere dal governo, per dedurre che si rischia, in molti casi, la soglia di povertà. Quanto emerge dall’ultimo osservatorio sulle pensioni, però, un segnale lo lancia, ed è che quantomeno sia necessario, perché il futuro resti un “luogo tranquillo”, cominciare presto e subito ad attivare soluzione personali, studiate secondo le proprie capacità di spesa, per “far da sé”.

Poco o tanto che sia, rappresenterà sempre una voce ulteriore di introito. E chi ben comincia…