Ci avete mai pensato? Una polizza a tutela della salute è lo strumento ideale per chi non ha un inquadramento lavorativo stabile.

E mentre le diverse fazioni si accapigliano, cercando di garantire in Italia una protezione del lavoro che non sia eccessivamente rigida, ma non divenga neppure troppo dinamica, quanto a inquadramento e garanzie, tanto vale “rassegnarsi” e procedere secondo un piano personale di tutela. Tutela del lavoro, certo, e della previdenza futura, ma anche e soprattutto protezione della salute e garanzie per periodi di maternità, paternità, per sé e per la famiglia.

Così il consiglio è di associare o persino anticipare, a seconda delle fasce di età, la sottoscrizione di questo strumento. Oggi le polizze cosiddette infortuni e malattia sono varie e molto articolate. Pochi sanno che esistono formule che con meno di 10 euro al mese, da versarsi appunto mensilmente, già possono ottenere una copertura di base che li solleva da una grande quantità di pensieri. E si può sempre integrare e modificare rate e coperture. Perché la polizza cresca con voi e con le esigenze della vostra intensa, dinamica vita.