Meta più lontana – quella pensionistica anticipata – per le donne nel 2020. Il vero scoglio resta maturare i 38 anni di contributi.

Un dato per tutti: nel primo trimestre, l’Inps ha registrato un aumento per gli uomini, di 702 trattamenti previdenziali nell’età dai 60 ai 64 anni, dei quali gran parte è strutturato nella quota 100 (657 uscite). E per le donne? Nella stessa fascia, per le donne un -45. E questo la dice lunga.

Utile mettere in campo sistemi di “entrate” alternativi, così da assicurarsi il futuro in tutta tranquillità. Parlate con noi. Le nostre consulenti saranno a vostra disposizione per qualunque domanda e consiglio.