Tremano i nervi di alcuni, e forse lo si può capire. Fatto è che Quota 100 non esiste più e questo propone a molti il tema di come fare per andare in pensione, e soprattutto farlo a condizioni che garantiscano il futuro.

La notizia rischia tuttavia di innescare un processo di corsa alla pensione nel 2021, anche a causa della fine dell’anticipo e la crisi Covid. Una stima che riguarda ben 700mila persone, quelle classe ’59.

Ma se molti dubbi sorgono, sia a livello pratico che etico, resta evidente che pensarci e pensarci prima attenua una serie di conseguenze e di stress non indifferenti. Insomma il tema ormai attualissimo è che, accanto alle soluzioni che ci si attende dal sistema pubblico, sono i privati a doversi attivare in ambito welfare e farlo investendo risorse personali.

Come?

I PIP, piani di previdenza integrativa, restano lo strumento privilegiato. Duttili, elastici e assolutamente personalizzati, consentono di mettere da parte quel che si può e sapere che quel denaro viene accantonato in una gestione separata assolutamente garantita.

Chiedete in agenzia. I nostri collaboratori sono a vostra disposizione per ogni domanda e informazione.