L’inchiesta porta la firma del mensile “Quattroruote”. Il bersaglio? Gli autogrill. E la pagella non risparmia davvero nessuno.

Lungo lo Stivale, infatti, delle ottantadue aree di servizio visitate e censite percorrendo tremila chilometri da nord a sud, soltanto una (ebbene sì, una…) ottiene i pieni voti (cinque stelle).

La vittoria l’ha riportata l’area di Secchia Ovest (Modena), dove a fine maggio è stata inaugurata la “cogestione” tra Autogrill ed Eataly.

Due i quattro stelle (uno a Piacenza e l’altro a Lodi). Poi una valle di lacrime…

I criteri del giudizio, naturalmente, vagliavano più parametri: gli spazi di sosta e la loro qualità (ordine, segnaletica, coperture), l’efficienza degli edifici, lo stato di manutenzione e l’offerta di servizi particolari (aree da picnic, spazi per i cani, giochi per bambini), la tipologia, l’offerta e la pulizia dell’area di ristoro, l’accessibilità e la qualità delle strutture per gli utenti disabili, l’efficienza e la pulizia delle toilette, il prezzo dei carburanti.